I mesi e le stagioni del mondo di LiT

Il ciclo dell'anno nel Pentacolo: i nomi dei mesi e delle stagioni in tutte le lingue delle Contee e in Koinè in due pratiche tabelle.

"Rota Temporis" - Il ciclo delle stagioni e dei mesi nell'universo di LiT



MESI


Nomi: Ogni contea ha una serie di nomi specifici nella propria lingua e usa anche una serie di nomi in Koinè, la lingua comune, che nella finzione di gioco coincide con l'italiano.
Per comodità di consultazione essi sono stati inseriti in una tavola sinottica (qui sotto).
I nomi in Koinè sono ispirati alle particolarità o agli eventi che caratterizzano i mesi. I nomi nelle singole lingue di Contea, invece, sono più specificamente basati sul significato originario attribuito dalla tradizione popolare e spesso ne sono traduzioni esatte.

Durata dei mesi: per semplificare il sistema di gioco i mesi hanno la stessa durata dei nostri. Ogni 4 anni c'è un anno speciale, con un giorno in più (sacro) alla fine di Chiarile (febbraio).

Stagioni ed elementi: in tutte le Contee vi è un legame tra ciclo annuale e i 4 elementi. Il mese centrale di ogni stagione, infatti, è legato a un elemento caratterizzante.
Poiché a Sanadar praticamente non ci sono stagioni, il ciclo dell'anno viene scandito da 4 mesi simbolici legati ai 4 elementi naturali. La simbologia è valida in tutte le Contee, ma a Sanadar il legame è più netto: i nomi sono ispirati alle divinità elementali del deserto e differiscono molto da quelli usati nel resto di Terre Brune.

Festività: le Contee condividono le basi del calendario: si tratta di eventi della storia condivisa o delle consuetudini di tutti, segnalati nel campo "Note". Ogni città e Contea, inoltre, possiede una serie di feste e giorni particolari legati alla sua specifica storia.




STAGIONI


Nomi: In tutte le Contee i nomi dei mesi nella lingua locale sono esattamente coincidenti con la versione in Koinè.
Differisce Terre Brune, dove si usano termini correlati con i 4 elementi, molto simili ai nomi attribuiti nel deserto alle divinità elementali (vedi pantheon del Deserto). Il diverso lessico di TB è probabilmente eredità di un antico sistema religioso ormai scomparso e conservatosi in forme animiste nel solo deserto.

Nota climatica: Le stagioni in tutte le Contee non sono diverse dalle nostre, con intuibili variazioni dovute alla latitudine e alla conformazione del territorio: mediamente più freddo a nord in Bianco Inverno, più piovoso nelle foreste di Verdi Acque, clima sempre fresco nelle zone montagnose di Rosso Fiume, clima arido e stepposo nella parte occidentale di Terre Brune (zona di Bhal)

L'area orientale di Terre Brune, ovvero la città di Sanadar e il circostante territorio, si trova per lo più in area semi-desertica, pertanto non esistono quattro stagioni ma due macro-periodi, secco e umido. Essi sono tradizionalmente dominati dai quattro elementi in relazione alle conseguenze che il clima ha sul territorio della Contea:
-periodo secco: massima calura, venti violenti che scatenano frequenti tempeste di sabbia -> Fuoco e Aria;
-periodo umido: scarse precipitazioni e breve fioritura della poca vegetazione desertica -> Acqua e Terra.
I due periodi vengono in ogni caso suddivisi in due parti, dedicate ciascuna ad uno dei due elementi costitutivi. L'importanza del legame con i 4 elementi nella Contea di Terre Brune è testimoniato dal fatto che i nomi delle stagioni sono direttamente derivati dai nomi delle divinità del deserto, ciascuna personificazione di un elemento naturale.


Elanor

Privacy and cookies law
Privacy and cookies law