La lingua dei nani del Pentacolo

Presto sarà possibile scaricare il modulo "Il linguaggio dei nani nelle terre del Pentacolo" in formato pdf.

Premessa
Poiché i nani si mescolano poco volentieri con gli umani la loro lingua è complessivamente poco conosciuta, e soprattutto non è nota l'esatta distribuzione dei dialetti e le loro differenze.

In questa sede si fornisce una versione per così dire "addomesticata" del nanico, sviluppata accorpando i vocaboli più conosciuti e presentando di essi la forma più regolare possibile.

La lingua che si apprenderà in seguito alla lettura di questo testo non sarà certo la più corretta, ma renderà l'avventuriero o il mercante capace di farsi comprendere da un nano, purchè ovviamente lui abbia voglia di ascoltare!

Distribuzione del linguaggio nanico
I nani sono poco diffusi nelle terre del Pentacolo, o almeno così sembra agli umani che abitano queste terre. E' nota la presenza di nani soltanto nella Contea di Rosso Fiume, terra di grandi miniere, dove esistono molte colonie naniche nelle montagne di Pugno Nero, nell'estremo ovest del territorio.
In ogni caso si conosce poco di queste popolazioni, dei loro usi e e quindi anche della loro lingua.

Caratteristiche generali della lingua
Ciò che si sa è che si tratta di un linguaggio dal suono ruvido e secco, composto in massima parte di parole brevi e formate per lo più da consonanti gutturali.

La difficoltà principale nell'apprendere questa lingua consiste nel fatto che è estremamente mutevole e irregolare. Poiché ogni clan o comunità nanica tende a vivere una vita indipendente all'interno della montagna che da secoli costituisce la sua casa e ha pochissimi contatti con l?esterno, la tendenza naturale della lingua è di evolversi in modo diverso da comunità a comunità. Questo ha creato infinite varianti nei vocaboli di uso più comune, facendo assumere anche ai lemmi più stabili forme molto irregolari.

Privacy and cookies law
Privacy and cookies law